COLOSSEO records è una partnership tra la DON'T WORRY RECORDS di Rolando D'Angeli, FOXBAND di Silvia D'Angeli e MAFFUCCI MUSIC di Canio Rosario Maffucci. Nata il 21 aprile del 2016, la mission della COLOSSEO records è scoprire e valorizzare il talento degli Artisti italiani.


ROLANDO D'ANGELI
www.rolandodangeli.it
www.dontworryrecords.com
www.musicshow.it

Da quarant’anni Rolando D’Angeli opera con successo nel settore dell’imprenditoria musicale. Una carriera costruita all’insegna dell’intuizione, della capacità gestionale, della coerenza, del coraggio e della convinzione nelle proprie idee. Una carriera infine, costruita “sul campo” attraverso l’impegno e l’incessante lavoro quotidiano e l’insostituibile insegnamento dell’esperienza diretta: elementi che oggi fanno di lui uno dei leader del settore e lo pongono all’attenzione del mercato come una moderna figura di imprenditore. 

Il 1978 è una data fondamentale, poiché quell’anno segna di fatto il principio di una lunga carriera. Conosce Bobby Solo, e coglie l’opportunità proponendosi come suo manager. La collaborazione produce frutti considerevoli e Bobby Solo, la cui popolarità era leggermente in declino all’epoca, viene rilanciato sia in campo nazionale che internazionale. Esattamente un anno dopo costituisce la Music Show International, società considerata oggi tra le prime del settore management in Italia e all’estero.

Sempre nello stesso periodo mette sotto contratto il giovane, e  allora poco conosciuto MicheleZarrillo, dimostrando fin d’allora quelle doti innate di intuizione e coraggio imprenditoriale che ne hanno da sempre contraddistinto l’attività. Nel 1979, dopo una breve esperienza lavorativa con Raffaella Carrà, stabilisce un sodalizio artistico e professionale con Loretta e Daniela Goggi, per le quali progetta e allestisce uno spettacolo di grandissimo successo. 

Nel 1981 è la volta di Pupo, mentre il 1984 è l’anno dell’incontro con Umberto Tozzi, personaggio di indiscutibile popolarità ma che viveva in quel periodo, un prolungato e delicato momento di flessione. Pertanto Rolando D’Angeli studia un’operazione che rilanci l’autore di “Gloria” ai suoi consueti parametri internazionali. In occasione di un viaggio a Londra visita la mitica Royal Albert Hall e ne rimane affascinato. 

Organizza così un grande evento live la cui concreta testimonianza è un doppio album dal vivo intitolato “Tozzi alla Royal Albert Hall”, e che vende ben 500.000 copie. Dal concerto viene inoltre realizzato un home-video e uno special televisivo trasmesso da RAI UNO. Da quel momento gli eventi organizzati all’estero da Rolando D’Angeli sono stati numerosissimi. Ricordiamo anche i due spettacoli organizzati con il pianista statunitense Steven Slaks, che hanno polverizzato ogni record di incasso in due anni di repliche. 

Sono oltre 40 i paesi del mondo nei quali Rolando D’Angeli ha prodotto spettacoli e diffuso musica italiana. Tra i protagonisti ricordiamo: Claudio Baglioni, Antonello Venditti, Ornella Vanoni, Domenico Modugno, Umberto Tozzi, Mike Francis, e Nek. Nel1989 inizia la grande avventura con Amedeo Minghi e il Teatro. Quelle che dovevano essere cinque repliche al Piccolo Eliseo diRoma diventano prima nove, poi un lungo viaggio attraverso i teatri più importanti e prestigiosi d’Italia. Lo stile di questo spettacolo, pur conservando lo spirito dell’idea iniziale, è andato rinnovandosi di anno in anno, consolidando il successo dell’artista e facendo accostare al teatro nuove fasce di pubblico. 

Il sodalizio con Amedeo Minghi ha prodotto eventi come ” Amedeo Minghi in concerto a piazza S.Maria in Trastevere”, divenuto anche un home-video e un album live. Poi il concerto allo Stadio Olimpico (ancora un disco e un home-video). Tra gli altri progetti realizzati da Rolando D’Angeli ricordiamo i concerti di Mike Francis tenuti a Manila nelle Filippine verso  la fine degli anni ’80. L’evento dei concerti a Manila di  Mike Francis, artista particolarmente amato nei paesi asiatici e autore di brani di successo internazionali (Survivor – Friends), ha costretto addirittura gli organizzatori locali a spostare le date dei previsti concerti dei Duran Duran. A testimonianza del grande successo di pubblico fu prodotto un home video intitolato “Mike Francis-Live in Manila”.

Sempre relativamente allo stesso artista ricordiamo l’ home-video “Dream in Tabuli” realizzato nell’isola di Guam. Agli inizi degli anni ’90 Rolando D’Angeli inizia a maturare una nuova concezione dell’imprenditoria musicale: l’accorpamento in un’unica soluzione delle varie vocazioni professionali del settore (editoria, produzioni discografiche, comunicazione, marketing,  rapporto con i media, ecc.) per creare una struttura operativa unica nel suo genere, in grado di sopperire a tutte le necessità che ruotano intorno alla gestione tecnica e artistica di un evento o di un artista. 

Rolando D’Angeli inizia dunque una interessante attività discografica che presto dà i suoi primi importanti risultati: nel 1993fonda la Don’t Worry S.r.l. .Contemporaneamente, come Rolando D’Angeli,  produce per conto della Fox Band, Giorgia, la cantante romana da molti considerata la migliore voce femminile emersa in Italia negli ultimi anni. Nel 1996 raccoglie l’ennesima sfida: produce con la Don’t Worry ‘Lei, gli amici e tutto il resto’, cronologicamente il quarto album di Nek, ma il primo a riscuotere reali consensi di pubblico. 

Poi Nek partecipa a Sanremo con il singolo ‘Laura non c’è’: da quel momento quello stesso album avrà un eclatante  successo, con milioni di copie vendute in tutto il mondo, centinaia di concerti e due anni consecutivi di promozione a livello internazionale. Rolando D’Angeli produce poi per la Don’t Worry, tutti i successivi album di Nek: “In Due” (1998), “La vita è”(2000), ed il recente “Le cose da difendere” (2002), che vendono centinaia di migliaia di copie in tutto il mondo. 
Negli stessi anni Rolando D’Angeli s’impone sul mercato manageriale con una schiera di artisti veramente notevole: Amedeo Minghi, Paola Turci, Nek, Michele Zarrillo, Mietta, Marina Rei. Nel 1999, tra le produzioni della Don’t Worry Records, troviamo l’uscita del primo album di una giovane artista, Mikela, “Le ragazze fuori” (EMI) e di un nuovo album di Mike Francis, coprodotto con Civitas, dal titolo “ All the rooms with a view”. 

Ancora nel 2001l’acquisizione di Kelly Joyce, interprete del successo internazionale ‘Vivre la vie” e la produzione di un artista emergente di grande talento, Gianni Fiorellino. Sempre nel 2001 Rolando D’Angeli ingaggia un giovane artista proveniente dalla lirica, il tenore Gian LucaTerranova, del quale produce il primo disco, di musica leggera, ‘Per te’. Da lui sente parlare per la prima volta del progetto di un musical sulla vita del grande tenore Caruso e decide di intraprendere una nuova avventura, producendo il musical. Nel 2002 nasce lo spettacolo  “Caruso, la storia di un mito”, in scena dall’estate e fino al successivo anno sui palcoscenici dei maggiori teatri italiani. 

Nel 2002 continua il suo lavoro con gli artisti emergenti e produce e presenta al 52° Festival di Sanremo, nella sezione giovani,  gli Offside, una giovane band pop rock il cui leader ha scritto canzoni per Mark Owen dei Take That, e Gianni Fiorellino che, con il brano “Ricomincerei” ottiene il quarto posto. Il singolo viene inserito nell’album “Gli amori sono in noi” (Emi Music Italy). 

Nel 2003 cura la produzione esecutiva per Margutta 86 del nuovo disco di Luca Barbarossa e progetta il suo rientro a Sanremo, dove l’artista presenta il brano “Fortuna”, inserito nell’omonimo album. Allo stesso tempo inserisce l’artista nel circuito televisivo facendogli presentare, con grande riscontro di pubblico, programmi in fascia nazionale  e internazionale. A Sanremo Rolando D’Angeli ripresenta anche Gianni Fiorellino con il brano “Bastava un niente”. Nell’estate dello stesso anno, produce il nuovo singolo di Kelly Joyce “Little Kaigè”, un brano dall’irresistibile motown-style, che conferma la creatività e la versatilità dell’artista. Rolando D’Angeli cura inoltre la sua partecipazione all’evento di Natale in Vaticano, che la consacra definitivamente artista di livello internazionale. 

Acquisisce inoltre gli artisti Massimo Di Cataldo e Mariella Nava, curandone la gestione e la promozione artistica. Sempre alla ricerca di nuovi stimoli e rivolto alla sperimentazione di nuove tendenze, decide di raccogliere una nuova sfida e di produrre, in tandem con la Genius Record, Patrizia Laquidara, artista poliedrica che si era imposta all’ultimo Festival di Sanremo con il bellissimo brano “Lividi e Fiori”, vincendo il Premio della critica Mia Martini e il Premio Alex Baroni per la migliore interpretazione.

Ma il 2003 è per Rolando D’Angeli anche un anno di riflessioni  che lo portano  a maturare la decisione di diversificare gli investimenti e ad orientarsi soprattutto verso il campo delle edizioni musicali. Investe inoltre le sue energie nella realizzazione di 3 nuovissimi studi di registrazione, di ultima generazione, che vengono affidati alla gestione della Fox Band, etichetta che decide di rilanciare, affidandone la gestione editoriale e artistica alle figlie Silvia e Sara, pur continuando a partecipare attivamente allo sviluppo e alla crescita della stessa. 

Nel 2004 Rolando D’Angeli prosegue la sua attività manageriale con la Music Show International acquisendo nuovi artisti:Andrea Cardillo, Roberto Ciotti e Le Balentes. I primi mesi di quest’anno lo vedono inoltre impegnato nella produzione del nuovo album di Kelly Joyce “Chocolat”e del nuovo singolo di Gianni Fiorellino “Sotto shock”. Prosegue inoltre nell’incessante lavoro di scoperta di nuovi talenti e produce un giovane cantautore, Fabrizio Moro, che incide “Eppure pretendevi di essere chiamata amore”, un brano dal forte impatto rock. 

Nel mese di novembre realizza la colonna sonora del cartone animato “L’isola degli smemorati”, prodotto per l’Unicef, al quale hanno prestato le voci Lino Banfi, Daniela Poggi, Francesco Totti ed altri famosi personaggi. Organizza inoltre per il decennale della morte di Massimo Troisi, un grande evento televisivo trasmesso da Rai 3 il 16 Agosto e condotto da Pippo Baudo con orchestra di 75 elementi e con ospiti come Philippe Noiret, Mariagrazia Cucinotta, Giuliana De Sio,Enzo De Caro,Vittorio Cecchi Gori ecc… 

Nel 2005 "Girotondo", interpretato da Stefania Rocca, Alessio Boni e Patrizio La Bella, brano leitmotiv dell'animato“L’isola degli smemorati“ viene distribuito in promozione radiofonica nazionale. Il ricavato della vendita del cartoon viene impiegato a sostegno di un progetto Unicef a tutela dei bambini del sud-est asiatico. Ad aprile produce il video del singolo "Che me ne frega a me" dell'attore comico Rodolfo Laganà, tratto dall'album nonché spettacolo teatrale "Geneticamente mortificato", in replica da due anni nei teatri nazionali. La Don't Worry produce l'album del giovane artista romano Fabrizio Moro. Ed in autunno viene pubblicato il singolo "Ci vuole un business". 

Il 2005 diventa così l'anno cruciale per la struttura che attraverso la Fox Band ha modo di incrementare e sviluppare la propria crescita professionale affiancando, oltre che la Don't Worry, anche la Music Show International, leader nel settore del management musicale in Italia ed all’estero. La Fox Band, oltre a gestire i Recording Studios, si dedica al talent scouting realizzando la produzione artistica ed esecutiva di due giovani artisti: Maredelnord e Raffaele Scoccia, in arte The Coach, dei quali aveva già curato la promozione artistica. Nell'estate dello stesso anno la Fox Band si pregia della produzione della colonna sonora di un film per il cinema dal titolo "Per non dimenticarTi", regia di Maria Antonia Avati, le cui musiche vengono realizzate dal M° Stefano Arnaldi. Il film vince la terza edizione del Magna Grecia Film Festival qualificandosi come miglior opera prima e la protagonista Anita Caprioli, come miglior attrice. 

Questa prima produzione, segna l'inizio di una serie di collaborazioni con il cinema per la realizzazione di colonne sonore. E sempre nell’ambito del talent scouting, a fine 2005 Rolando e la figlia Sara D’Angeli decidono di organizzare con la Fox Band un festival dedicato alla musica emergente, il Fox Cover Play – the International Music Festival. Incominciano i lavori di progettazione ed organizzazione della prima edizione prevista per l’anno 2007. Nel 2006la Fox Band produce la colonna sonora del film “Lettera dalla Sicilia”, composta dal M° Antonio Di Pofi. La Don't Worry cura invece cura la produzione dell'ultimo progetto artistico solista di Luca Madonia, ex Denovo. 

L'album, nei negozi da aprile, contiene la meravigliosa cover dei Moody Blues “Night in white satin” e vanta la straordinaria partecipazione di Franco Battiato nel singolo “Quello che non so di te”. Nell’estate la DW approda al cinema con è la produzione della colonna sonora del film "Cover Boy", regia di Carmine Amoroso, le cui musiche vengono composte dal m° Marco Falagiani. Sempre nell’estate 2006, Rolando D’Angeli presenta all' International Competition Of Young Singers Of Popular Music NEW WAVE, di Yurmala in Lettonia, l'artista Gianni Fiorellino che si classifica al secondo posto e vince il premio simpatia del pubblico. E' solo l'inizio di un'esperienza che lo porta a visitare gli altri paesi dell'est europeo.

 Paesi in cui la DW ha già portato l'artista Kelly Joyce che si è esibita in numerose convention e concerti nei teatri e locali nelle regioni dell’Est Europeo, tra cui Russia, Siberia, Ucraina, Kazakistan, Lettonia, cantando non solo i suoi brani ma anche brani jazz e soul. Alla fine dell’anno inizia la collaborazione con l’artista Tosca, per la quale  Rolando produce nel 2007 il singolo “Il terzo fuochista” che viene presentato al Festival di Sanremo. Il brano riscuote un grande successo e viene a giusto titolo considerato come uno dei pezzi più interessanti di questa edizione. Produce lo spettacolo di teatro-canzone “Romana”, in tour in tutta Italia, a cui segue lo spettacolo-concerto “Il terzo fuochista” che prende il titolo dal brano presentato a Sanremo. Fonda il gruppo “Nicabanda”, diretto da Ruggiero Mascellino, con il quale Tosca si esibisce. 

A marzo 2007 pubblica l’album di Fabrizio Moro, “Ognuno ha quel che si merita”, prodotto l’anno precedente e ad agosto esce la versione remix di “Ci vuole un business”, inserita nella JM TRAXX House & Dance. In estate la produzione del nuovo singolo di Fiordaliso e Gianni Fiorellino “Io muoio”, nelle due versioni italiana e spagnola. Prosegue con successo il tour all’estero di Kelly Joyce che a Kiev incide con i Four Kings, una delle principali boy band ucraine, la cover di “Delicate”, il bellissimo brano di Terence Strend D’Arby. Del singolo viene anche realizzato un raffinato videoclip. Intanto non si ferma l’impegno di Rolando D’Angeli con i giovani talenti. 

Nel mese di luglio esce “Hasta el sol” il singolo di debutto di Jonie Falcone, giovane promessa discografica, con la quale Rolando D’Angeli sta lavorando da tempo. Il brano, in lingua spagnola, fa parte della Summer Collection 4 della Winde viene inserito nel trailer e nella colonna sonora del film “Quebrada”, che racconta uno spaccato della “Lucha Libre”, il wrestling in maschera dei lottatori messicani. Mondo ripreso nel videoclip di Hasta el sol, realizzato da Piergiorgio Bellocchio, figlio di Marco Bellocchio. Senza sosta anche l’organizzazione della prima edizione del Fox Cover Play, il concorso ideato nel 2005. A settembre vengono selezionali 40 artisti emergenti, che da ottobre a dicembre 2007 si esibiscono all’Alpheus di Roma. 

Il primo classificato vince la produzione del singolo, mentre i finalisti vengono inseriti in una compilation. Entrambi i dischi verranno prodotti nei primi mesi del 2008. Nel mese di ottobre l’uscita di “Eclissi di anime” l’album di esordio diMaredelnord, Nello stesso mese la produzione di due giovani artiste bulgare, le BG Sisters, presentate sul mercato discografico italiano. Gianni Fiorellino incide un brano, che compone e arrangia, in duetto con GeorgeHristov, famoso artista bulgaro, che lo inserisce nel suo ultimo album. Con questo brano parteciperanno insieme all’Euro Festival 2008 in rappresentanza della Bulgaria. 

Il 2008 vede Rolando D’Angeli impegnato con quattro nuove produzioni discografiche: Kelly Joyce in uscita all’inizio di maggio con il nuovo singolo “Rendez-vous”, che farà parte dell’album "Allô! al quale l’artista sta lavorando da tempo. Il singolo viene inserito nella Summer Collection 5 della Wind e incluso nella compilation Top of the spot 2008. A maggio il ritorno di Luca Madonia con l'album “Parole contro parole” contenente alcuni dei migliori successi dei Denovo e due duetti con due artisti d'eccezione: Carmen Consoli, con la quale realizza il singolo in promozione radiofonica "Il vento dell'età” e Franco Battiato. Sempre a maggio, in uscita anche il nuovo singolo di Jonie Falcone, “Brucia un po’”. Il disco contiene anche il brano “Diario di quel viaggio”, ed entrambi gli inediti sono pubblicati nella doppia versione italiana e spagnola. I brani saranno inseriti nell’album di esordio, in uscita a dicembre. 

Ad ottobre, l’uscita di "Dovevo fare il deejay", il nuovo singolo di Alessandro Ristori, giovane sorprendente rocker italiano, entrato da pochissimo a far parte del team della Don’t Worry. Nel corso dell’anno continua la collaborazione con Tosca, che porta ancora in scena lo spettacolo “Romana”. In primavera Rolando D’Angeli torna a lavorare con la grande Loretta Goggi, e allestisce lo spettacolo “Stasera Goggi”, con ballerini e musicisti dal vivo, in tour durante tutta l’estate. Continua anche la collaborazione con Fabrizio Moro, che dopo il terzo posto conquistato al festival di Sanremo 2008, esce con il nuovo album“Domani”, nel quale sono inseriti due brani con edizione Don’t Worry. Importanti progetti anche nel il 2009. 

Ad aprile l’uscita dell’album  “Alessandro Ristori Faenza-Memphis Andata/Ritorno”, di Alessandro Ristori, che contiene la cover di “”These boots are made for walking”,  cantata in duetto con la pop star canadese Jacynthe. L’album è preceduto dal singolo “Un giorno tutto per me”, mentre a novembre viene presentato a Roma,nel corso della Conferenza Stampa di presentazione della 13^ edizione del Mei, “Alessandro Ristori - Rock’n’roll is back”,il Dvd live dell’artista, progetto supportato da Dario Salvatori. 

Ad aprile esce anche “Diario di un viaggio”, album di esordio di Jonie Falcone, prodotto in collaborazione con Jan Simons, che contiene 3 duentti internazionali con la pop star nordeuropea Sofia Sida, con il soprano maltese Maria MuscatLa Barokkae con il cantautore e musicista bulgaro George Hristov. A settembre, il brano “Hey boy, hey girl” viene presentato al Teatro della Cultura di Sofia, nel corso di un concerto tenuto da George Hristov. Ad agosto, la realizzazione della colonna sonora e sigla de “Il processo di Biscardi”. Il brano “Dammi la moviola”, eseguito da Jonie, accompagnerà la trasmissione televisiva per tutta la durata del campionato. Nel mese di giugno Kelly Joyce è nuovamente in radio con il singolo “Allô”, che anticipa l’album in uscita a breve, di cui viene realizzato un intrigante videoclip. Intanto l’artista prosegue con successo il suo tour all’estero. Da ottobre 2009 Rolando D’Angeli è Vice-Presidente del W.a.f.a., la World Association of Festival and Artists. Nel2010 si dedica prevalentemente all’attività di management seguendo i tour in Italia e all’estero dei suoi artisti.

Nel 2011 torna a lavorare con Fabrizio Moro, per il quale organizza una lunga tournèe di successo. Nello stesso anno, produceMissa, esponente femminile del rap e dell’hip pop italiano, con la quale a novembre pubblica l’album “Il grande bluff”. Il singolo “Maria è mia”, dopo tre mesi permanenza in classifica, staziona per circa un mese nelle top ten della Indie Music Like (classifica delle radio indipendenti italiane). A fine estate inizia la collaborazione manageriale con i Gabinil gruppo formato daFilippo Clary e Max Bottini, noto in campo internazionale anche grazie a diversi singoli di successo inseriti in numerosi spot televisivi e nella colonna sonora del film “I fantastici 4”. Tra questi, le celebri “Doo uap” e “Lies” Nel 2012 produce il nuovo album di Kelly Joyce, in uscita a breve, dal titolo “Jazz monamour”, che ripropone le hit più popolari dell’artista rivisitate in chiave jazz e che vede la partecipazione di alcuni dei più importanti musicisti jazz, tra cui Javier Girotto (sax), Massimo Moriconi (basso) e Fabrizio Bosso (tromba). 

A febbraio Rolando D’Angeli viene eletto Presidente di ANAT & Spettacolo, l’Organizzazione che riunisce i maggiori impresari, manager e imprenditori del settore “musica e spettacolo”. Nel corso degli anni ha preso parte in qualità di Giurato e/o Presidente di Giuria a numerosi eventi in Italia e all’estero, quali: Premio Mia Martini, Premio Pigro, Premio Nazionale Salento, Festival Città di Caltanisetta, Universong (Tenerife), Festival Internazionale Arte e Pace (Russia), Golden Wings (Moldavia), Concorso Superpass, Festival “Children of the world” (Macedonia), Concorso Canzone Italiana d’autore, Music Vip Festival, Concorso “Voci nuove a Montefredane”, Concorso “Una voce per Sanremo” (Uno Mattina – Rai1), Concorso “Un volto per fotomodella”, Festival Italia in musica, Eurovision Song Contest  (Lituania), Cantagiro, Tourmusicfest ecc… 

Nell’ultimo anno si è impegnato nella raccolta di documenti, ricordi, testimonianze degli artisti con cui ha lavorato, aneddoti della sua vita e della sua carriera che saranno pubblicati in un libro che si preannuncia già interessante e ricco di spunti per tutti coloro i quali sono interessati a un dietro le quinte del mondo della musica degli ultimi 35 anni.



SILVIA D'ANGELI
www.foxband.com

Dopo la Laurea in Lettere alla Sapienza di Roma, Silvia D'Angeli ha da subito iniziato ad affiancare il padre Rolando nella gestione delle aziende di famiglia curando la comunicazione, il marketing e lo sviluppo strategico del business aziendale fino ad occuparsi anche di artistico. Oltre a dedicarsi alla sua FOXBAND (Etichetta Discografica ed Edizioni Musicali) dove il focus è incentrato sulla produzione di colonne sonore per il cinema (Basilicata coast to coast, etc.), Silvia gestisce l'amministrazione dei diritti fonografici ed editoriali del gruppo D'Angeli compresa l'Etichetta COLOSSEO records di cui è rappresentante legale del marchio. 



CANIO ROSARIO MAFFUCCI
www.maffuccimusic.com
www.italianworldmusic.com
www.trio-amigos.com

Dopo gli studi di economia all'Università di Napoli ed il Diploma di Pianoforte al Conservatorio (con studi di organo e composizione), Canio Rosario inizia il lavoro professionale nel 1998 aprendo le Edizioni Musicali MAFFUCCI MUSIC; dal 2004 l'azienda diventa anche Etichetta Discografica ed inizia a produrre con il marchio Italymusic fino a quando nel 2008, in partneship con IRMA records di Bologna, inizia il lavoro con l'Etichetta ITALIAN WORLD MUSIC a cui si affianca nel 2012 il Management Artisti con TRIO-AMIGOS Management. Attualmente membro del Direttivo della PMI (la più importante Associazione italiana di Etichette e Produttori Musicali indipendenti) e del Comitato Consultivo della SCF, cura le acquisizioni degli Artisti del catalogo della COLOSSEO records e svolge la funzione di delegato per le relazioni sia con gli Artisti che con i terzi.